I Pilastri dell' Elicicoltura 2.0

L'elicicoltura italiana ha un nuovo volto, rinnova la sua immagine affidando ad un brillante ed appassionato quarantenne il compito di traghettare il mondo degli allevatori di lumache in un'epoca ricca di sfide commerciali e di opportunità imprenditoriali.

L’assemblea dell’associazione nazionale elicicoltori ha votato all’unanimità Simone Sampò come nuovo presidente del sodalizio che, dal 1978, sovrintende le attività di coordinamento del settore, del disciplinare, della promozione e della commercializzazione dei prodotti legati al mondo della lumaca. Dopo la gestione del Sig. Giovanni Avagnina il testimone passa dunque ad un altro “figlio” di Cherasco che, durante il 45° Incontro Internazionale di Elicicoltura, ha raccontato la sua idea di sviluppo ed ha indicato la rotta del cambiamento. Il neopresidente, grazie all’importante esperienza commerciale in Italia ed all’estero, ha potuto maturare un’idea precisa delle potenzialità del settore ed anche immaginare un road map per raggiungere traguardi ambiziosi; il suo progetto trasmette infatti tutta questa potenza visionaria quando, dal palco della kermesse cheraschese, annuncia “I nuovi orizzonti dell’elicicoltura”. Il titolo “I nuovi orizzonti dell’elicicoltura” è un invito a tutto il mondo elicicolo a guardare avanti, ad acquisire una maggiore consapevolezza delle opportunità e ad uscire dalla dimensione esclusivamente agricola per affermarsi come attori imprenditoriali.

La filiera della lumaca dovrà quindi acquisire maggiore valore attraverso l’innovativa metodologia di allevamento con la “migrazione naturale”, la commercializzazione di nuovi prodotti gastronomici, l’affermazione della prodigiosa macchina mullerOne per l’estrazione della bava di lumaca, la relazione con il mondo della cosmesi e della farmaceutica. L’associazione, con il prezioso ed autorevole supporto dell’Istituto Internazionale di Elicicoltura, diventerà un luogo “aperto” e di confronto; le informazioni, disponibili sulle piattaforme social, saranno immediatamente accessibili e fruibili per diffondere la conoscenza e stimolare il dialogo tra gli allevatori. Il sito sarà rinnovato per garantire a tutti i visitatori informazioni aggiornate e precise, oltre a divenire uno spazio di attrazione per tutti coloro che intendono avvicinarsi al mondo dell’elicicoltura ed offrire consigli per esaltare i prodotti.

Il giornale periodico “elicicoltura” cambia nome, diventando “La Voce della Chiocciola” e sarà disponibile sul sito dell’Istituto a coloro che si registreranno all’ area riservata. In ultima analisi, l’indirizzo della nuova presidenza è quello di promuovere l’informazione in termini globali per raggiungere in maniera organizzata e strutturata il maggior numero di persone, animata dal convincimento che la rete rappresenta una potenzialità per un settore in espansione come quello elicicolo che, ancorato a strumenti tradizionali, non ha ancora compreso a fondo le possibilità di sviluppo di un’efficiente economia di scala. Il valore centrale dell’associazione, però, rimarrà invariato ed immutabile: il principio di promozione di un sistema di allevamento a ciclo naturale costituisce la pietra angolare del modello di allevamento, garanzia di prodotti genuini, sani e gustosi.

    VISITA LE PAGINE